Gianluca Benamati | Nessun passo indietro su Unioni Civili e diritti individuali
685
post-template-default,single,single-post,postid-685,single-format-gallery,ajax_leftright,page_not_loaded,boxed,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Nessun passo indietro su Unioni Civili e diritti individuali

Nessun passo indietro su Unioni Civili e diritti individuali

Vota i diritti, manifesto Partito Democratico

La crociata contro le Unioni Civili, lanciata da ambienti del centrodestra, di cui si fa interprete Eugenia Maria Roccella, è antistorica e sbagliata nelle fondamenta. Non bisogna fare nessun passo indietro sui diritti individuali e sui provvedimenti approvati nella scorsa legislatura. Anzi, bisogna andare avanti sulla strada che rende sempre più l’Italia un Paese europeo, capace di valorizzare le differenze e dare piena cittadinanza e riconoscimenti alle persone.

La campagna elettorale appena iniziata sarà l’occasione per rendere evidente che non siamo tutti uguali: noi del Partito Democratico e del Centrosinistra siamo quelli che abbiamo approvato le Unioni Civili, altri si candidano ad abolirli e altri ancora, in Parlamento, hanno scelto l’astensione per ragioni politiciste e con poca attenzione e rispetto per quei cittadini che attendevano da anni un provvedimento che ha dato diritti a chi non li aveva senza togliere niente a nessuno
No Comments

Post A Comment

Benvenuto *