HOME
BIOGRAFIA
ATTIVITA'
DOCUMENTI
FOTOGALLERY
CONTATTI
News
foto
18/04/2014 - Comunicato Stampa

Turismo: deputati Pd, soluzione in vista per tutela guide

 

(ANSA) - ROMA, 17 APR - "Oggi si e' aperto uno spiraglio importante per risolvere i problemi legati alla tutela della professionalita' delle guide turistiche italiane. La commissione Attivita' produttive della Camera ha votato all'unanimita' una risoluzione che impegna il governo a intervenire in questo senso presso le sedi della Comunita' Europea". Cosi' i deputati Pd Emma Petitti (prima firmataria), Daniele Montroni, Luigi Taranto, componenti in commissione Attivita' produttive, e il capogruppo Gianluca Benamati, commentano il voto unanime della commissione Attivita' produttive della camera sul testo unificato di una risoluzione presentata da Pd, M5S, FI. "La risoluzione - spiegano i deputati Pd - impegna il governo ad assumere iniziative normative immediate volte a sospendere l'efficacia della norma europea (art. 3 della legge 97/2013) che introduce di fatto una deregolamentazione della professione. Questo provvedimento elimina di fatto l'importanza della preparazione specifica attinente al patrimonio culturale presente nelle diverse aree geografiche del Paese, e in questo modo intacca la validita' culturale delle migliaia di abilitazioni di guida turistica gia' rilasciate". "Il voto di oggi - proseguono i componenti Pd della commissione Attivita' produttive - impegna il governo anche a precedere a una revisione organica e complessiva della disciplina relativa all'esercizio di guida turistica, in linea con la tipologie e le caratteristiche della professione, e che tuteli la diffusione e la conoscenza del nostro patrimonio culturale". "Esprimo la mia particolare soddisfazione - aggiunge il capogruppo Gianluca Benamati - perche' il governo ha espresso parere favorevole al testo votato oggi, annunciando anche un emendamento. Si tratta di un passaggio importante, dal momento che costituisce una svolta per i problemi delle guide, figure essenziali per la valorizzazione del settore turistico". (ANSA). COM-VR 17-APR-14 20:02 NNNN

continua...
  • foto
    15/04/2014 - Comunicato Stampa

    NUCLEARE: BENAMATI (PD), SMANTELLAMENTO GRANDE OPPORTUNITA' INDUSTRIALE

    "FACCIAMO SI' CHE I GRANDI INVESTIMENTI FATTI NEL SETTORE TROVINO UNO SBOCCO" Roma, 14 apr. (Adnkronos) - "Lo smantellamento delle centrali nucleari e' una grande opportunita' industriale per il nostro Paese. Facciamo si' che i grandi investimenti fatti nel settore trovino uno sbocco". Lo ha detto Gianluca Benamati (Pd), componente della Commissione Attivita' Produttive della Camera dei Deputati, durante il sopralluogo alla centrale nucleare di Latina. (Rol/Ct/Adnkronos) 14-APR-14 18:02 NNNN

  • foto
    14/04/2014 - Comunicato Stampa

    Nucleare: parlamentari, smantellamento siti e' opportunita'

     - ROMA, 14 APR - La delegazione di parlamentari oggi in visita alla ex centrale nucleare di Latina della Sogin crede nella 'sfida' della societa' di occuparsi dello smantellamento dei siti e della gestione dei relativi rifiuti radioattivi e di altri 500 metri cubi provenienti ogni anno dalle attivita' quotidiane di medicina nucleare, industriali e di ricerca che saranno destinati al deposito unico nazionale. "Personalmente, sono particolarmente favorevole ad affidare ad imprese nazionali" il decomissioning "perche' se questo Paese vuole darsi una politica industriale deve cogliere la domanda interna come volano" ha detto il presidente della Commissione Industria del Senato Massimo Mucchetti, spiegando che le alternative sono affidare l'incarico ad una societa' in house come la Sogin o ad una gara internazionale e "non e' detto che quest'ultima soluzione sia migliore" visto che la societa' di Stato afferma di "essere in grado di fare come gli altri allo stesso prezzo se non inferiore". A questo proposito Mucchetti ha detto di aver chiesto al presidente e all'Ad di Sogin un confronto dei costi con quelli inglesi, sia totali sia in dettaglio. Parlando del futuro deposito nazionale per la cui realizzazione i tempi si prevedono lunghi e riferendosi alla ex centrale nucleare di Latina, Mucchetti ha quindi osservato che "questa cattedrale e' stata realizzata in quattro anni ed indica la capacita' realizzativa che pero' questo Paese ha perso. Questo Paese oggi non riesce piu' a realizzare cose importanti in tempi rapidi". Il deputato Pd della Commissione Ambiente della Camera Stella Bianchi ha sottolineato la necessita' di affrontare la questione dello smantellamento "in modo maturo. Dobbiamo porci la questione di garantire la sicurezza per noi e per le generazioni future". Bianchi ha quindi rilevato l'importanza della "programmazione in trasparenza" in relazione all'individuazione del sito dove realizzare il deposito nazionale da considerare "infrastruttura ambientale nel nostro Paese, cosi' da tornare a svolgere un ruolo industriale". Il senatore di Popolari per l'Italia Aldo Di Biagio, vice presidente della Commissione Ambiente rivolgendosi ai vertici di Sogin ha detto di credere nella loro sfida e nella potenzialita' del loro know how e il deputato Pd Gianluca Benamati della Commissione attivita' produttive della Camera ha affermato che sia la Sogin sia il nostro Paese devono "cogliere questa opportunita' perche' e' un investimento che non va perso".(ANSA). DR 14-APR-14 17:50 NNNN

  • foto
    01/04/2014 - Comunicato Stampa

    Eredità Faac, De Vincenzi, siamo attenti

    (ANSA) - BOLOGNA, 27 MAR - La Faac "costituisce oggi una multinazionale europea di primo piano" e il processo civile in corso "viene trattato con celerità". Lo ha detto il viceministro allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti nella risposta resa nota dai deputati del Pd Gianluca Benamati e Andrea De Maria, che avevano rivolto un'interrogazione sull'azienda di Zola Predosa lasciata in eredità all'arcidiocesi di Bologna. Il viceministro ha spiegato di aver assunto informazioni dal ministero della Giustizia che ha garantito che "sono state calendarizzate ulteriori tre udienze (24 settembre, 18 novembre e 3 dicembre 2014), oltre all'udienza di precisazione delle conclusioni (26 febbraio 2015)". De Vincenti ha sottolineato che "nel prendere atto della delicata situazione illustrata dagli onorevoli interroganti, si assicura che il Ministero seguirà con grande attenzione l'evoluzione della vicenda della Faac al fine di verificare le possibili iniziative per salvaguardare la realtà produttiva e occupazionale dell'azienda". (ANSA).

  • foto
    31/03/2014 - News

    Lavoro, la Leonessa diventa laboratorio: intervento sul tema dell'energia

    Il Pd bresciano è in grado di compattarsi sul tema del lavoro? Le recenti fibrillazioni testimoniano il contrario, le due anime che insieme gestiscono la Federazione provinciale sembrano inconciliabili quando gli argomenti di discussione diventano la flessibilità, la lotta alla precarietà, lo snellimento nelle procedure che regolano i contratti. È in quel preciso momento che lo scarto ideologico tra la parte della sinistra del partito e l'ala «innovatrice», appare in tutta la sua sostanza.
    IN ATTESA che in via Risorgimento si faccia chiarezza, “Brescia cambia verso”, associazione che si riconosce nella linea politica del premier, ha dato vita a «un'officina del lavoro», organizzando una domenica interamente dedicata a decifrare il grande rebus che è la questione per come è rappresenta in Italia.
    “Leonessa 2014” ha avuto successo in entrambe le fasi della giornata, sia in quella mattutina, dedicata alla decina abbondante di tavoli tematici, nei quali si è discusso dei vari comparti che formano il mondo economico nel nostro Paese, sia durante il pomeriggio, quando la parola è passata agli interventi di politici e di gente comune, intervallati da momenti artistici. Tanta gente si è aggirata in quello che per molti bresciani rimane un luogo misterioso, scelta come location dal presidente Claudio Lamberti e dai suoi collaboratori: il deposito del metrobus, collocato a un centinaio di metri dal capolinea Sant'Eufemia/Buffalora.
    TRA GLI OSPITI, per un breve saluto, il neo segretario regionale del Pd. «Situazioni come questa vanno nella direzione corretta - ha rilevato un compiaciuto Alessandro Alfieri - ci permette di aprirci all'esterno, assecondano lo spirito che Matteo Renzi sta cercando di dare ai Democratici». La sua ricetta è la stessa che ha ripetuto durante le settimane che hanno precedute le primarie lombarde: «Innovazione e territorio, è nelle periferie dove siamo più deboli ed è lì che deve concentrarsi maggiormente il nostro lavoro».
    Rispetto al Piano Lavoro presentato una decina di giorni fa dal premier, Alfieri non ha dubbi: «Prende atto dei cambiamenti e si sforza di governarli». Non ci si può ostinare, sembra di dire, ad immaginare un mondo che non c'è più e va anche preso atto delle differenze profonde che dividono le diverse aree produttive del nostro Paese: «Insisto sul concetto di specificità territoriale, parlare di lavoro in Lombardia, Campania o Sicilia non è la stessa cosa, al Sud sono le grandi imprese imprese che offrono occupazione, da noi sono le PMI che giocano un ruolo preponderante». Alfieri ha ragionato sull'impatto psicologico che provoca la promessa (ad oggi è tale) di far trovare a una parte di lavoratori dipendenti 80 euro mensili in più nella busta paga: «Serve a cancellare l'immagine che ci vede come il partito delle tasse, è una misura utile per dare ossigeno al mercato interno, contribuisce a cambiare la fotografia di un'Italia ripiegata su sé stessa».
    Alfredo Bazoli, parlamentare dei Dem, ha insistito sul valore di “Leonessa 2014”, che diversamente dalla sorella maggiore, la “Leopolda” fiorentina ha la velleità di trasformare le idee emerse, soprattutto in mattinata, in spunti da sottoporre al Governo: «Consegneremo a Stefano Bonaccini, componente della nostra segreteria nazionale, l'elaborato finale che redigeremo, una sintesi ragionata dei lavori svolti. Il responsabile per gli Enti Locali del Nazareno si assumerà l'impegno di sottoporlo a un membro dell'esecutivo».
    A BUFFALORA è arrivato anche il capogruppo Dem nella Commissione Industria della Camera. Ha parlato di energia, «quasi tutta importata dall'estero e molto costosa». 
    Gianluca Benamati ha voluto sgomberare il campo dai dubbi sulla sicurezza dei nostri approvvigionamenti di gas: «In questi anni è stato fatto molto, la crisi in Ucraina, grazie agli stoccaggi effettuati precedentemente, non rende delicata la situazione. Renzi - ha annunciato - ha in mente un abbattimento del costo delle energie per le Pmi, nell'ordine di 1, 5 miliardi». Si intende agire sugli oneri impropri che gravano sulle bollette delle aziende.

     

  • foto
    30/03/2014 - Comunicato Stampa

    PD. "BASTA RINVII", AREA BENAMATI VUOLE CONGRESSO A GIUGNO

    TOSIANI-BIONDI: ORGANISMI RINNOVATI PER AFFRONTARE FASE DELICATA (DIRE) Bologna, 1 apr. - Anche "Progetto democratico", l'area che fa riferimento al parlamentare Gianluca Benamati, e' contro il rinvio del congresso Pd dell'Emilia-Romagna. Lo affermano in una nota congiunta Luigi Tosiani e Alessandra Biondi, gia' sfidanti per la guida del partito alle assisi provinciali di Bologna e Forli'. "Il congresso del Pd dell'Emilia-Romagna e' stato fissato per il 22 giugno, con il voto dalla direzione regionale, dopo un primo rinvio", ricordano i due. "Si e' presa questa decisione mentre nelle altre regioni si e' proceduto regolarmente eleggendo i nuovi gruppi dirigenti". Oggi "appare piu' che mai cruciale per il nostro territorio affrontare la delicata fase politica con organismi rinnovati" per cui "non si puo' ulteriormente procrastinare l'iter previsto per il congresso regionale, che culminera' con le primarie del 22 giugno". Secondo Tosiani e Biondi, "l'impegno del Pd al governo del paese, la campagna elettorale per europee ed amministrative rappresentano sfide fondamentali per la nostra comunita', ed offrono momenti importanti di confronto e dialogo con iscritti, elettori e cittadini, ed e' proprio per questo che il congresso regionale deve essere momento nevralgico per le sfide del futuro". In quell'occasione "si confronteranno idee e piattaforme diverse, pronte ad arricchire il contributo programmatico da piu' parti invocato, con l'obiettivo di essere pronti alla sfida delle elezioni regionali del 2015". (Com/Bil/ Dire) 19:46 01-04-14 NNNN

14
aprile
Visita centrale nucleare di Latina

Visita di una  delegazione delle commissioni parlamentari di Camera e Senato alla centrale nucleare di Latina dove è stato inaugurato il nuovo deposito temporaneo per la conservazione delle scorie radioattive realizzato da Sogin, azienda pubblica, 100% del ministero del Tesoro, che si occupa dello smantellamento delle centrali nucleari in Italia. Presenti tra gli altri l'amministratre delegato di Sogin, Riccardo Casale e il presidente Giuseppe Zollino; Massimo Mucchetti, presidente della decima commissione permanente del Senato 'Industria Commercio e Turismo' e Aldo Di Biagio, vicepresidente della 13sima commissione 'Ambiente'. Gianluca Benamati, capogruppo PD Commissione Attività produttive, commercio e turismo.

continua...
11
aprile
Attività produttive e lavoro

Incontro Pubblico con Gianluca Benamati, Luca Lelli e Alessandro Galatioto

ore 19.30, Sala Primavera, Corso Garibaldi 36, Ozzano dell'Emilia (BO)

continua...
31
marzo
Forum: Energy Community. Un nuovo paradigma per l'innovazione energetica nel nostro Paese

Milano, Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

continua...
Link
Follow me on