HOME
BIOGRAFIA
ATTIVITA'
DOCUMENTI
FOTOGALLERY
CONTATTI
News
foto
21/07/2014 - Comunicato Stampa

AST: BENAMATI (PD), DA SOPRAVVIVENZA SIDERURGIA DIPENDE FUTURO INDUSTRIALE

 

(AGENPARL) – Terni, 21 lug – “La vicenda della Ast di Terni, unita a quella dell’Ilva, segnala che occorre un impegno straordinario per la permanenza della produzione siderurgica in Italia”. Lo dichiara Gianluca Benamati, deputato Pd e capogruppo in commissione Attività produttive alla Camera.

“Alla sopravvivenza del settore siderurgico – spiega Benamati – è fortemente legato il destino industriale del nostro Paese. Alla siderurgia sono strettamente collegati i livelli produttivi di molti settori, da quello meccanico al settore delle macchine. La risoluzione delle crisi dell’Ast di Terni, dell’Ilva e del polo di Piombino è quindi una condizione essenziale e indispensabile per risollevare la produzione manifatturiera italiana”.

“Nel caso dell’Ast, in special modo, la soluzione non può che passare attraverso il rilancio di queste storiche attività, da sempre sinonimo di eccellenza e capacità tecnologica nel settore degli acciai speciali. Accogliamo per questo con favore l’impegno del ministro Guido, sia a livello nazionale che europeo, per difendere un patrimonio italiano che non può e non deve essere disperso”.

continua...
  • foto
    10/07/2014 - Comunicato Stampa

    Dl cultura: Pd, approvazione segna inversione tendenza

    (ANSA) - ROMA, 9 LUG - "L'approvazione del decreto Franceschini fa segnare una vera e propria inversione di tendenza nelle politiche per il turismo in Italia. Siamo di fronte a un provvedimento che, per la prima volta, integra turismo e cultura, non prevede tagli bensi' incentivi e, soprattutto, getta le basi per un'organica politica industriale del settore turistico". Lo dichiarano Gianluca Benamati, capogruppo Pd in commissione Attivita' produttive della Camera, ed Emma Petitti, componente della stessa commissione e relatrice del provvedimento. "Grazie al grande lavoro collegiale svolto in commissione - spiegano Benamati e Petitti - abbiamo messo a punto una serie di misure di sistema che rappresentano altrettanti ottimi rimedi per contrastare la perdita di competitivita' a livello internazionale". "Il provvedimento - continuano Benamati e Petitti - e' pensato per incidere sui problemi che affliggono il settore turismo italiano agendo in diverse direzioni. Con il credito d'imposta del 30% per le spese sostenute fino a un massimo di 200 mila euro per interventi di riqualificazione e l'estensione di esso a tutte le spese di ristrutturazione edilizie e ad altre spese, le norme che incentivano la digitalizzazione, si punta a un adeguamento del tessuto ricettivo e alberghiero del Paese, con l'obiettivo di rilanciarlo. Attraverso una serie di interventi di semplificazione, si intende poi contrastare le pastoie burocratiche che ostacolano il lavoro delle 33mila imprese del settore ricettivo. Si cerca, infine, seguendo il modello francese, di abbattere il muro che ha sin qui separato il pubblico e il privato, agevolando il ruolo di quest'ultimo nella conservazione del patrimonio culturale". "Il decreto Franceschini e' un tassello fondamentale di una strategia piu' ampia, il cui obiettivo finale e' liberare tutte le potenzialita' del settore turistico del nostro Paese, in modo da risollevarlo e riportarlo a occupare la posizione di preminenza internazionale che si merita. La legge quadro sul turismo e il semestre europeo a presidenza italiana sono due ottime occasioni per portare a termine il lavoro iniziato oggi", concludono Benamatie Petitti. (ANSA). DEL 09-LUG-14 19:33 NNNN

  • foto
    09/07/2014 - Comunicato Stampa

    DL CULTURA. BENAMATI: OK SENZA VOTI CONTRARI, BUON LAVORO SQUADRA

    (DIRE) Roma, 9 lug. - "Il decreto Franceschini e' stato approvato senza voti contrari nel testo delle commissioni. Un buon lavoro di squadra". Cosi' Gianluca Benamati, deputato del Pd, capogruppo in commissione attivita' produttive. (Rai/ Dire) 20:02 09-07-14 NNNN

  • foto
    04/07/2014 - News

    La forza di un nuovo inizio

    In vista del prossimo congresso regionale del PD ho sottoscritto, assieme a molti altri, questo appello:

    Lo straordinario risultato ottenuto dal Partito Democratico nelle ultime elezioni europee ed amministrative segna l’inizio di una nuova fase per la nostra comunità politica, tesa al cambiamento e segnata da una profonda e consapevole responsabilità.Il 40,8 % è un’attestazione di speranza, un dato importantissimo, da considerare come un investimento per cambiare l’Italia, per quella nuova ripartenza invocata da tante cittadine e cittadini.

     Le nostre comunità, ogni singolo dirigente e militante, deve sentire il dovere di non tradire questa fiducia, di essere parte di un nuovo percorso che, indipendentemente dalle scelte congressuali di ognuno, si arricchisce dei contributi di tutti, che fa del pluralismo e della contaminazione un punto di non ritorno, che è spazio di confronto e discussione per iscritti ed elettori.

     L’Emilia-Romagna, è ancora oggi Regione ad elevato sviluppo economico e sociale, che si colloca nei punti più alti a livello nazionale ed internazionale; in questa Regione si sono mostrate capacità di buon governo che hanno saputo garantire livelli elevati di competitività territoriale capaci di resistere nonostante la crisi ed eventi difficili come il sisma.

     E' innegabile, però, che nel nostro territorio a causa di processi globali e di una crisi che stenta a passare nel nostro Paese, i bisogni  e le esigenze dei cittadini, del mondo del lavoro e della produzione, così come la struttura stessa del suo tessuto economico e sociale, stiano profondamente mutando. Le nostre comunità presentano oggi condizioni e bisogni diversi  rispetto al passato e noi dobbiamo essere all’altezza di queste nuove sfide attraverso un rinnovamento serio, una lettura nuova della realtà regionale e una comunità coesa. Volontà e capacità di cambiamento da tradurre in opportunità di innovazione e di valorizzazione delle energie, delle specificità, delle capacità ed intelligenze, anche quelle fino ad ora lasciate troppo da parte.

     Il Partito Democratico dell’Emilia Romagna ha saputo essere punto di riferimento in questi anni, perno di proposte tese al buon governo per la guida di tantissime città, ed ė oggi espressione di una classe dirigente che ha davanti a sé sfide importanti; nei prossimi anni, infatti, dovremo essere all’altezza delle nostre responsabilità ed avere la capacità di coltivare il cambiamento rilanciando un forte senso di comunità, di appartenenza. 

     Il Congresso Regionale del Partito Democratico è una grande occasione per la nostra comunità democratica, un’opportunità di confronto e discussione da non sciupare, da vivere a pieno valorizzando le idee ed i contributi di tutti, senza remore e titubanze, con la forza di un nuovo inizio.

     

     

    Firmatari:

     

    Enrico Campedelli  

    Piero Cecchini  

    Gherardo Nesti  

    Alberto Bellelli

    Gianluca Benamati

    Stefano Sermenghi

    Giovanna Gambazza

    Luisa Turci

    Paola Guerzoni

    Simone Morelli

    Massimiliano Grassi

    Patrizia Calza

    Luigi Tosiani

    Marco Bergonzi

    Alessandra Biondi

    Marc'Aurelio Santi

    Daniel Negri

    Manuela Zoli

    Matteo Di Oto

    Lucio Berardi

    Claudia Montanari

    Liviana Zanetti

    Pierpaolo Scarpino

    Francesco Degli Esposti

    Elena Gaggioli 

    Valentino Bianchini

    Gianni Bassoli

    Marco Busani 

    Roberto Mignani 

    Oriana Farese 

    Riccardo Cavicchioli

    Paola Mattioli

    Silvana Miosotidi 

    Carlo Moruzzi 

    Andrea Gaggioli 

    Angelo Caputo

    Claudio Seghetti 

    Marco Bovina 

    Angela Alimonti 

    Massimiliano Belluzzi 

    Primo Gandolfi 

    Samuel Monti 

    Maurizio Piva 

    Marco Pallaoro 

    Gianluca Dente

    Mario Spezia 

    Elisa Giorgioni

    Nicola Mangione 

    Maddalena Mazzoli 

    Loris Giorgioni 

    Naldini Tonina 

    Andrea Giorgioni 

    Aldo Biondi  

    Carla Costa 

    Silvano Ruggeri 

    Bosi Giuseppe 

    Costa Giancarlo 

    Alessio Ruggeri 

    Gaia Lauria 

    Emilio De Carolis 

     

     

  • foto
    03/07/2014 - Comunicato Stampa

    LPN-Vignali: Bene quota credito imposta per ristrutturare alberghi

    Roma, 3 lug. (LaPresse) - "Siamo molto soddisfatti per l'inserimento di una quota fino al 10% nel credito d'imposta per le ristrutturazioni degli alberghi approvato oggi in Commissione". Lo afferma Raffaello Vignali, responsabile sviluppo economico del NCD, primo firmatario dell'emendamento per l'estensione del bonus al settore del Legno-Arredo, sottoscritto anche dai parlamentari di NCD Sergio Pizzolante e Paolo Tancredi. "Ringraziamo il ministro Franceschini per aver accolto la nostra sollecitazione - aggiunge - e il collega Benamati che ha sostenuto la nostra richiesta". egr 031850 Lug 2014

  • foto
    13/06/2014 - Comunicato Stampa

    Crisi: Federmanager Roma, dalle pmi 'ricetta' per uscirne

    (AGI) - Roma, 12 giu. - "Nel 2013 solo nel Lazio sono usciti dal mercato del lavoro almeno 1.000 dirigenti" specifica Nicola Tosto, presidente Federmanager Roma dal 2009. E continua "dal 2008 fino a adesso sono usciti almeno 5.000 dirigenti e molti di questi non hanno diritto a pensione per cui sono sul mercato. Oggi non vogliamo negare le difficolta' che continuano a essere enormi, pero' c'e' chi ha rischiato e l'ha fatto anche con un po' di fantasia. Oggi vogliamo raccontare questo". Certo "non c'e' una ricetta per uscire dalla crisi, pero' ci sono alcuni tratti comuni alle imprese che riescono: l'innovazione prima di tutto, rischiare e in qualche modo essere protagonisti di un successo costruito con ricette particolari, personali, nonostante le difficolta' di contesto che permangono". E fra queste difficolta', continua il presidente " la burocrazia, la poca trasparenza e il calo del mercato interno". Insomma per Tosto non c'e' dubbio "nonostante la crisi le aziende che ce la fanno, riescono a immettere risorsemanageriali che sono disponibili sul mercato e questa e' una ricetta che noi consigliamo alle piccole imprese per crescere ed esportare". L'incontro e' stato anche un momento di confronto con le istituzioni, sono infatti intervenuti all'evento GianlucaBenamati, capogruppo PD Commissione Attivita' Produttive Camera Dei Deputati e Paolo Pennesi, segretario generale Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. (AGI) Red/Ccc 121848 GIU 14 NNNN

12
luglio
Direzione PD Emilia Romagna

Via Rivani 35, Bologna

continua...
16
giugno
Direzione regionale PD Emilia Romagna

Via Rivani 35, ore 18.00

continua...
14
giugno
Assemblea Nazionale del Partito Democratico

  Roma, presso l’Ergife Palace Hotel, con il seguente ordine del giorno: 
- relazione del Segretario Matteo Renzi; 
- elezione del Presidente  dell’Assemblea;
- ratifica nomina dei Vice Segretari; 
varie  ed eventuali. 

continua...
Link
Follow me on