Gianluca Benamati | ANSA NAZIONALE Ddl concorrenza:Benamati, buon testo, migliorato per cittadini
475
post-template-default,single,single-post,postid-475,single-format-standard,ajax_leftright,page_not_loaded,boxed,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

ANSA NAZIONALE Ddl concorrenza:Benamati, buon testo, migliorato per cittadini

ROMA, 29 GIU – “Un testo buono che e’ stato  migliorato in alcuni punti

a favore dei cittadini. Le modifiche che abbiamo operato sono molto limitate per consentire un rapido passaggio al Senato. La volonta’ di una rapida approvazione c’e’, come ha espresso il Governo. Se ognuno fara’ la propria parte al Senato il provvedimento sara’ approvato celermente”. Lo ha detto
il capogruppo Pd in commissione Attivita’ produttive della
Camera, Gianluca Benamati, intervenendo in dichiarazione di voto
finale sul ddl concorrenza approvato a Montecitorio.
“Abbiamo avuto una discussione seria e approfondita. C’era la
necessita’ di un cambiamento, 18 mesi al Senato non sono passati
invano; abbiamo presentato proposte emendative che tenevano
conto delle reali esigenze dei cittadini. Le due principali
modifiche apportate sono state quella di eliminare i commi
inseriti al Senato che intervenivano sul codice sulla protezione
dei dati personali, intervento necessario per bloccare il
telemarketing selvaggio che si sarebbe sviluppato e avrebbe
colpito le fasce piu’ deboli della popolazione. Abbiamo poi
operato sul passaggio al mercato libero nel settore dell’energia
e abbiamo deciso di rimuovere il tema delle aste per chi non
sceglie nel passaggio al libero mercato”, ha spiegato Benamati
prima di concludere: “Il cliente deve essere consapevole non
soggetto passivo di una gara fra aziende. E la chiarezza su
questo l’ha fatta quest’Aula, perche’ 370 persone contrarie a
questo meccanismo delle aste e 17 favorevoli, dimostrano che
questo non e’ un tema di interessi di parte ma un problema vero.
Noi abbiamo guardato alla sostanza del bene dei cittadini e non
ne abbiamo fatto una questione meramente politica”. (ANSA).

No Comments

Post A Comment

Benvenuto *